Tu sei qui

Comunicazioni Studenti

Circolari e news indirizzate agli studenti

Cerca
Pubblicata il: 19/02/2020

Gli alunni delle classi quinte della nostra intera istituzione scolastica e quelli delle classi terze degli istituti comprensivi “Giovanni XXIII” di Statte e “Severi” di Crispiano, mercoledì 12 febbraio hanno incontrato, nell’ambito delle attività promosse dall’ A.N.P.I. e presso la Sala convegni della sede di Statte, Adelmo Cervi, autore, insieme a Giovanni Zucca, del libro “Io che conosco il tuo cuore” ovvero della “Storia di un padre partigiano, Aldo, raccontata dal figlio ormai settantenne”. Alla presenza del Dirigente Scolastico, professor Francesco Raguso, che ha accolto e introdotto l’autore e, ancora, delle autorità locali, di alcuni rappresentanti della succitata A.N.P.I. e dei docenti che hanno preparato e accompagnato gli alunni all’incontro stesso, l’emiliano Adelmo Cervi ha raccontato la storia e il mondo, fatti di passione, di coraggio e di ideali che portarono suo padre e altri sei fratelli a cadere sotto i colpi del regime fascista, in una gelida mattina del dicembre del 1943, sottolineando con commozione il suo dolore di figlio, appena infante all’epoca dei fatti, che “non può ricordare la voce del proprio genitore o il calore rassicurante della mano dello stesso”, ma che invece può e deve rivendicare di essere stato generato da “un uomo reso grande dall’ideale della libertà e non da un mito pietrificato dallo scorrere del tempo e dalla sterilità delle ideologie”. Adelmo Cervi ha così ascoltato con attenzione tutte le domande che gli alunni presenti gli hanno rivolto e ha risposto a tutti con l’enfasi e con l’ardore tipici di chi, col personale sacrificio, ha scritto un’importante pagina di Storia della nostra Italia; il convegno si è concluso con la visione del video de “La canzone per Delmo”, scritta dal cantautore Filippo Andreani e sulle commoventi note della stessa, i presenti si sono congedati dal prestigioso ospite.

N. protocollo: N.60 D - Data di emissione: 18/02/2020
Pubblicata il: 18/02/2020

Qui breve sommario

N. protocollo: N. 50 AG - Data di emissione: 18/02/2020
Pubblicata il: 18/02/2020

Qui breve sommario

N. protocollo: N.49 AG - Data di emissione: 12/02/2020
Pubblicata il: 12/02/2020

Qui breve sommario

N. protocollo: 29 AS - Data di emissione: 01/02/2020
Pubblicata il: 03/02/2020
N. protocollo: N.56 D - Data di emissione: 03/02/2020
Pubblicata il: 03/02/2020

Qui breve sommario

N. protocollo: 28 AS - Data di emissione: 24/01/2020
Pubblicata il: 26/01/2020
N. protocollo: n.54D - Data di emissione: 23/01/2020
Pubblicata il: 23/01/2020

Qui breve sommario

N. protocollo: N.47 AG - Data di emissione: 20/01/2020
Pubblicata il: 20/01/2020

Qui breve sommario

N. protocollo: 46 AG - Data di emissione: 15/01/2020
Pubblicata il: 16/01/2020

 

 

 

N. protocollo: N.47 AG - Data di emissione: 16/01/2020
Pubblicata il: 16/01/2020

Qui breve sommario

N. protocollo: Circolare N. 51D - Data di emissione: 13/01/2020
Pubblicata il: 13/01/2020

Oggetto: Verifica qualità dei servizi di trasporto pubblico erogati sul territorio provinciale di Taranto.

N. protocollo: N.50D - Data di emissione: 09/01/2020
Pubblicata il: 09/01/2020

Aperte le iscrizioni entro il 13 gennaio p.v. a corsi di lingua Inglese finalizzati al ceonseguimento di certificazioni di livello B1 e /o B2 del QCER.

Pubblicata il: 04/01/2020

Pubblicata il: 15/12/2019

Il 18 e il 25 novembre scorsi, alcune alunne dell’Istituto “Amaldi” di Statte hanno partecipato al corso di autodifesa Wen-do, tenuto dalle trainers del Centro Antiviolenza “Rompiamo il silenzio” e rivolto, appunto, alle alunne delle 2^ e 3^ classi, al fine di condurle ad un approccio alle tecniche basilari di difesa fisica e psicologica e, ancor prima, di fornire loro, validi spunti di riflessione sui delicati temi della violenza contro le donne e della sicurezza personale. Il percorso “La via delle donne”, elaborato in Canada nel 1972 da un gruppo di esperte in tecniche di combattimento sportivo, vuole insegnare a riconoscere i primi segni dei soprusi fisici e psicologici, a prendere consapevolezza delle proprie forze, ad usarle in modo efficace in situazioni di urgenza, ad essere più sicure anche nella quotidianità e a veder accresciuta la propria autostima. Tutte le alunne, anche le più timide e riservate, sin dal primo incontro si sono dimostrate interessate agli argomenti trattati e motivate a sperimentare tecniche di liberazione e di contrattacco, nella simulazione di contesti in cui esercitare le possibili reazioni, imparando a preservare il proprio spazio e a porsi con assertività di fronte ad ogni tipo di mancanza di rispetto. Le due giornate si sono concluse con l’ottimo risultato di aver fatto comprendere alle alunne partecipanti che “la paura parte dalla testa, come anche il coraggio”.

Pubblicata il: 14/12/2019

Il 13 novembre scorso, gli alunni del triennio e delle seconde classi dell’Istituto “Amaldi” di Statte, insieme ad alcuni docenti e alla prof.ssa Pavone, hanno avuto il privilegio di assistere, presso la Cittadella Mediterranea della Scienza di Bari, ad un collegamento-radio con l’astronauta Luca Parmitano, direttamente dalla Stazione Spaziale Internazionale Soyuz, di cui, come primo italiano e terzo europeo, egli è comandante nella missione Expedition 61. Giunti nel capoluogo pugliese e al Museo Interattivo che, per agevolare la promozione e la divulgazione della cultura tecnoscientifica, collabora da tempo con l’Università e con la Nasa, gli alunni, visibilmente emozionati, si sono preparati ad ascoltare, dalla diretta voce di Parmitano, molto limpida, nonostante l’immensa distanza, le risposte alle loro domande, relative in particolare alle abitudini e alle “passeggiate” spaziali dell’astronauta siciliano, in orbita ormai dal 20 luglio scorso. Parmitano ha raccontato anche del suo percorso di studi e della caparbietà con la quale lo ha realizzato e che lo ha portato a concretizzare l’ambizioso sogno, nutrito sin dalla più tenera età, di osservare il Pianeta Terra dallo Spazio e ha descritto, a questo proposito, “un sentimento di stupore e di meraviglia, tanto grandi da rappresentare una condizione unica e relativa, che solo lo straniamento di una privilegiata prospettiva estrema può produrre”. Gli alunni, entusiasmati dalla singolare esperienza vissuta, al pomeriggio hanno fatto rientro nella loro sede. Tale attività rientra nei progetti P.C.T.O.

N. protocollo: 29 AM - Data di emissione: 12/12/2019
Pubblicata il: 12/12/2019

Qui breve sommario

N. protocollo: N.45 D - Data di emissione: 10/12/2019
Pubblicata il: 10/12/2019

Qui breve sommario

N. protocollo: N.39 AG - Data di emissione: 06/12/2019
Pubblicata il: 06/12/2019

Pagine

Webmaster Prof. Angelo CAPUTO. Personalizzazione del modello  reso disponibile da Nadia Caprotti nell’ambito del progetto
"Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.